chirurgia maxillo facciale

 
 
Giovedì, 26 Marzo 2020 19:06

PRESTAZIONI URGENTI E INDIFFERIBILI In evidenza

A voi tutti,

In questi momenti difficili il tema delle urgenze in campo odontoiatrico è stato molto dibattuto, anche perché già da tempo i Decreti Ministeriali e i relativi Allegati precisano di “…sospendere tutte le attività ambulatoriali differibili specialistiche, comprese quelle odontoiatriche….”,”…valutare attentamente che la propria attività ambulatoriale sia veramente necessaria, inderogabile e non procrastinabile…”( D.M. 3583 del 15/03/2020).

L’Istituto Stomatologico Italiano, dall’inizio dello “stato di emergenza Covid-19”, garantisce, sei giorni alla settimana, le prestazioni di Urgenza Indifferibili mantenendo, con il minimo degli operatori, una attività al servizio della popolazione. Un “Micro Istituto”, rappresentato dagli operatori assolutamente indispensabili per permettere il funzionamento della struttura, in piena ottemperanza alle raccomandazioni governative. Lo stesso atteggiamento deve essere messo in atto in tutti gli ambulatori odontoiatrici in modo tale che i pazienti bisognosi non vengano abbandonati a loro stessi, pur nel rispetto completo delle norme di sicurezza indicate.

E’ comunque irrinunciabile attuare un filtro al momento del primo contatto con il paziente. Il triage (domande e informazioni per valutare la classe di urgenza/emergenza), sia telefonico che diretto, rappresenta un momento fondamentale per la selezione, la valutazione e l’indicazione della prestazione, della relativa classe di priorità e dell’effettiva necessità dell’esecuzione urgente della stessa.

Ecco che viene spontaneo chiedersi cosa significhino nello specifico “Urgente e Indifferibile”. Sembrerebbero parole molto chiare, ma così non è in quanto permettono una interpretazione, diciamo, molto individualizzata, di questo concetto. Tutto ciò non fa altro che concedere la possibilità di ”trasgredire”, non necessariamente nel significato più negativo del termine, ma proprio perché la confusione regna sovrana laddove non vi siano delle indicazioni che possano aiutare i professionisti del settore.

Leggendo un enorme numero di articoli, comunicazioni, lettere ed altro come stanno facendo tutti, mi è sembrato particolarmente esaustivo un articolo scritto qualche giorno fa dal Dott. Luigi Paglia, Presidente della Società Italiana Odontoiatria Infantile nonché Responsabile del Reparto di Odontoiatria Materno- Infantile dell’Istituto Stomatologico Italiano: “Urgente & Indifferibile”. In questo articolo il dott. Paglia riporta le indicazioni che dà l’ADA (American Dental Association) relativamente alle terapie odontoiatriche urgenti e indifferibili. Questo non vuole dire che quanto indicato rappresenti il Vangelo proveniente da oltreoceano al quale tutti i professionisti che operano nel campo dell’odontoiatria debbano attenersi senza alcun possibilità critica o valutazione personale, ma può rappresentare, se non proprio una linea guida, almeno un riferimento strutturato e corretto verso il quale orientarsi.

In un momento così pericoloso per pazienti e dentisti le prestazioni di urgenza devono essere Urgenze!! La persona che ha necessità reali va curata senza dubbio scegliendo la terapia più idonea per la sicurezza sia dell’operatore che del paziente, ma è troppo importante capire che non è etico, non è giusto curare chi si presenta chiedendo di risolvere problemi di vecchia data, senza sintomatologia, forse approfittando di questo periodo di forzata assenza dal lavoro. E’ altrettanto doveroso non cedere alle insistenze dei pazienti se si ritiene che le terapie siano differibili, trattandoli gentilmente, ma con fermezza, soprattutto non si può cedere alla tentazione di valutare delle urgenze che non ci sono, un po’ con la scusa di venire incontro alle richieste e un po’, forse, per venire incontro alla voglia di lavorare.

Il Direttore Scientifico dell’Istituto Stomatologico Italiano
Prof . Luca de Micheli

e
Dott.ssa Luciana Bevilacqua
Dott. Filippo Azzali
Prof. Andrea Edoardo Bianchi